Attività

 

Parco della Mortola - AGGIORNAMENTO IMPORTANTE:
mancata approvazione del Parco della Mortola
!

E’ notizia del 29/01/2010 che la Regione Liguria non ha approvato l'area di tutela marina della Mortola. Tutte le decisioni in merito potranno essere assunte solamente dalla nuova giunta, con tempi non trascurabili.
L’associazione Pescapnea è stata la sola rappresentante dei pescatori in apnea durante la definizione del regolamento della zona di tutela, cui aveva contribuito in maniera fattiva grazie alla proposta di rigide norme di autoregolamentazione all’interno del perimetro e determinando un precedente unico in Italia.

Leggi QUI il comunicato della mancata approvazione del Parco in formato .pdf

 

Parco della Mortola - Verbale del Consiglio Comunale di Ventimiglia!

Leggi il verbale del Consiglio Comunale di Ventimiglia in merito al Parco della Mortola cliccando QUI ! Si tratta del documento pubblico e ufficiale relativo all'approvazione o meno del regolamento del Parco proposto dalla Regione. Era infatti stato chiesto che il regolamento venisse approvato così come proposto dalla Regione senza apportare le modifiche che invece erano state suggerite dai legali del Comune: tale proposta è stata bocciata! I consiglieri Ascheri e D'Andrea hanno presentato 2 emendamenti, uno sulla lunghezza delle barche e uno sulla pesca in apnea, chiedendo di includere la pesca in apnea nelle attività consentite. Questo emendamento è stato approvato 12 voti contro 2 ed è stata la nostra vittoria!

Leggi il Verbale QUI in formato in formato .pdf

 

Parco della Mortola - Nuovo importante articolo su "LA STAMPA" !

Leggi l'articolo su "LA STAMPA" in merito al NO della regione Liguria all'istituzione del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - 2° articolo su PARKS.IT

Sempre sul sito WWW.PARKS.IT , il più importante portale sui parchi e AMP, è stato pubblicato QUI il secondo articolo on-line in merito al Parco della Mortola!

 

Parco della Mortola - 1° articolo su PARKS.IT

Anche il sito WWW.PARKS.IT , il più importante portale sui parchi e AMP, ha dedicato spazio alla nostra iniziativa in merito al Parco della Mortola, trovate QUI il primo articolo on-line!

 

Parco della Mortola - Capodanno a Ventimiglia

Il primo dell' anno, in segno di ringraziamento alla cittadinanza e al comune, i ragazzi di pescapnea di Ventimiglia hanno fatto assistenza al cimento invernale di capodanno, eccovi le foto!

.............

 

Parco della Mortola - Servizio Radio su "RAI RADIO 1"

Siamo stati intervistati, in merito al Parco della Mortola, anche da Rai Radio1, trovate QUI l'intervista on-line!

 

Parco della Mortola - Nuovo articolo su "LA STAMPA"

Leggi l'articolo su "LA STAMPA" in merito alla Pesca in Apnea all'interno del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - Aggiornamento comunicato stampa su "RIVIERA 24" e "SANREMO NEWS"

Leggi il comunicato stampa sul quotidiano "RIVIERA 24" cliccando QUI e sul quotidiano "SANREMO NEWS" cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - Nuovo comunicato stampa su "LA STAMPA"

Leggi l'articolo su "LA STAMPA" in merito alla Pesca in Apnea all'interno del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - Comunicato stampa su "RIVIERA 24"

Leggi il comunicato stampa sul quotidiano "RIVIERA 24" in merito alla Pesca in Apnea all'interno del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - Servizio TV su "PRIMO CANALE"

L'interesse per la nostra causa sale, e dopo gli articoli di giornale su "IL SECOLO DECIMO NONO" e su "LA STAMPA", anche un giornalista di Primo Canale, una delle più seguite tv locali della liguria, ha intervistato Alessio Parisi mettendo a punto un servizio sull'esclusione della sola pesca in apnea dall'istituendo Parco della Mortola. L'edizione on-line del servizio è visibile QUI , vedi al minuto 10'30'' !

 

Parco della Mortola - Articolo su "IL SECOLO XIX"

Leggi l'articolo su "Il SECOLO XIX" in merito alla Pesca in Apnea all'interno del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - Articolo su "LA STAMPA"

Leggi l'articolo su "LA STAMPA" in merito alla Pesca in Apnea all'interno del Parco della Mortola cliccando QUI !

 

Parco della Mortola - COMUNICATO STAMPA 2

In data 30/11/2009 ha avuto luogo nella sede della Regione Liguria a Genova un incontro tra gli esponenti della sezione ponentina dell'Associazione Pescapnea e l'assesore all'ambiente Franco Zunino sul tema dell'esclusione della pesca in apnea dall'istituenda area di tutela marina della Mortola.
Era presente al tavolo anche il tecnico regionale Dott. Diviacco, che già era intervenuto al tavolo di confronto con le autorità locali il 26 novembre 2009 presso Villa Hambury a Ventimiglia.
L'incontro, voluto fortemente dai pescasub locali e gentilmente concesso dall'Assessore Zunino, a seguito dell' intermediazione dell' assessore Maria Rita Berruti, residente nel ponente, aveva come obiettivo quello di sensibilizzare gli organi competenti sulla ingiustificata, sia tecnicamente sia giuridicamente,discriminazione della pesca in apnea ad oggi completamente esclusa dal parco.
I responsabili dell'ass. Pescapnea hanno evidenziato come al momento non esistano dati e studi sulla zona in oggetto che giustifichino tale chiusura e che tutto sembri ricondursi ad una vera e propria discriminazione immotivata ad opera dell'associazione che promuove il progetto.
L'Ass. Pescapnea ha voluto ribadire davanti alla più alta carica regionale in fatto di ambiente come i pescasub stessi si siano prodigati alla compilazione di una proposta di regolamento estremamente restrittiva pur di poter continuare a frequentare parte di questo splendido angolo di ponente.
Tutte le riserve poste in essere dall' assessore e dai tecnici sono state, ancora una volta, risolte dai pescatori in apnea sulla scorta di dati e studi scientifici incontestati, sia nel metodo, sia nel contenuto.
Sono stati snocciolati vari punti facenti parte di tale proposta ed i commenti e le reazioni dell'autorità sono stati di apprezzamento verso il lavoro e lo sforzo fatto.
L'assessore Zunino si è reso disponibile ad analizzare attentamente le proposte presentate ed è con questa speranza che l'associazione Pescapnea continuerà a lavorare per tutelare gli interessi di tutti i 1500 cittadini Liguri che hanno firmato la petizione a favore della pesca in apnea nella futura area di tutela marina della Mortola.

 

Parco della Mortola - COMUNICATO STAMPA 1

In data 26 Novembre 2009 ha avuto luogo, presso l'ufficio del Prof. Mariotti a Villa Hanbury, un tavolo di confronto sul tema dell’esclusione della pesca in apnea all’interno della costituenda area di tutela marina della Mortola.
Sono intervenuti i rappresentanti della Regione Liguria, della Capitaneria di Porto e del Comune di Ventimiglia, oltre al Prof. Mariotti ed ai membri dell’Associazione Pescapnea, in rappresentanza dei pescatori in apnea del ponente ligure.
L'incontro è stato richiesto da Pescapnea a seguito di quanto appreso dagli organi di stampa, secondo cui la pesca in apnea, riconosciuta dal CONI attraverso la Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee (FIPSAS), sarebbe stata l'unica attività di prelievo sportivo esclusa dall'area di tutela marina.
Durante la riunione, svoltasi in un clima costruttivo e propositivo, si è puntualizzata l’assoluta estraneità dei pescatori sportivi in apnea rispetto al bracconaggio effettuato con autorespiratori o in notturna.
Si è chiarito che i pescatori subacquei non sono affatto contrari all'istituzione della area protetta, ma sono decisi a non essere i soli soggetti discriminati dal praticare attività di prelievo sportivo all’interno dell’area.
I pescatori in apnea hanno potuto evidenziare studi scientifici a carattere internazionale e nazionale che dimostrano la selettività del  prelievo (al contrario di altre tecniche,  pur permesse nel perimetro del futuro parco) ed hanno ribadito di essere disponibili a sperimentare una rigida autoregolamentazione in ordine alla fruizione dell’area.
All’interno di un documento fatto pervenire ai rappresentanti della Regione Liguria l’associazione ha proposto:

insieme ad un censimento dei praticanti e ad altre proposte atte a favorire il controllo degli accessi all’area stessa ed alle attività che vi si praticheranno.
Le autorità competenti pur dimostrando disponibilità all'ascolto hanno comunque continuato la loro linea di chiusura verso la pesca in apnea.
Nessun riscontro formale è stato dato in merito alle proposte di Pescapnea, pur risultando evidente l’apprezzamento per la loro qualità e completezza.
L'associazione Pescapnea, forte anche delle oltre 1500 firme raccolte a favore della possibilità di praticare la pesca in apnea all’interno dell’area, di cui 500 nella sola città di Ventimiglia, confida di poter continuare il confronto con i rappresentanti delle istituzioni e del costituendo parco, ed è eventualmente disponibile a trattare modalità di regolamentazione della pesca in apnea, ferma restando la doverosa parità con le altre forme di pesca sportiva.
L'associazione Pescapnea ringrazia per la disponibilità dimostrata e per la cortese presenza il Dott. Giovanni Diviacco, il Consigliere Comunale Mauro Merlenghi, , il Primo Maresciallo Vincenzo Pagano ed il Prof. Mauro Mariotti dell'Università di Genova.

 

Istituendo Parco della Mortola - raccolta firme

L’associazione pescApnea chiede la Tua firma per sostenere una petizione che porti ad una revisione del regolamento dell'istituendo Parco Regionale Marino della Mortola. Attraverso la petizione pescApnea chiederà la modifica delle norme che regolamentano il Parco al fine di consentire a tutti i pescatori in apnea la fruibilità dello stesso in maniera regolamentata al pari delle altre categorie di pescatori sportivi.
PescApnea è un'associazione fondata da pescatori in apnea, apneisti, appassionati di immersioni con ARA e fotosub, esperti conoscitori del mare e dei suoi reali problemi.
Vogliamo che i sub ed i pescasub possano confrontarsi con gli esponenti del Parco per concordarne insieme le regole.Ti chiediamo solo una firma (nel pieno rispetto della legge sulla privacy) per far sapere a chi redige il regolamento del Parco che c’è una persona in più che la pensa come noi.
Non ti chiediamo soldi o di impegnarti personalmente e non c’è alcun scopo di lucro alle spalle di questa iniziativa. Siamo solo un gruppo di amanti del mare.
Per contattarci:
Informazioni dirette Alessio Parisi: 347-2783863
e-mail: info@pescapnea.it

INVIA IL MODULO COMPILATO VIA FAX AL NUMERO 0184-505502

Scarica QUI il modulo in formato .pdf , 70 KB

 

Sicurezza in Mare - Chiusura Raccolta firme pescApnea

Chiusura della raccolta firme - Si è conclusa la campagna di raccolta firme promossa da "pescApnea": la campagna ha dimostrato, in circa un anno di durata, che sensibilizzare le persone , non solo pescatori in apnea, ha effetti positivi. Delle circa 4.000 firme raccolte, infatti, moltissime sono di non pescatori, numerose anche le firme di persone che si definiscono ambientalisti. Questo a riprova del fatto che, una volta spiegate le nostre ragioni, è molto più facile di quello che si crede trovare ed ottenere consensi. Le firme sono state consegnate, nel corso dell'Eudi Show, al Senatore Mario Cavallaro in quanto co-presentatore di due disegni di legge sull apesca in apnea e sulla sicurezza. Adesso, la parola è al Parlamento Italiano ed ai Ministri. Si verificherà così se davvero esiste la reale volontà di salvaguardare la vita dei pescatori in apnea e dei bagnanti. In particolare, vogliamo ringraziare pubblicamente la rivista "Pescasub & Apnea" che ci ha offerto ospèitalità e supporto tecnico e logistico, aderendo all'iniziativa fino dal primo momento. Ringraziamo anche tutti coloro che hanno contribuito, volontariamente e a spese proprie, a realizzare con successo questa campagna e tutti coloro che, con la loro firma, hanno approvato l'iniziativa ed espresso il loro consenso all'iniziativa di "pescApnea", dandoci una iniezione di fiducia e confermando esplicitamente che il nostro lavoro è utile e necessario. Anche a nome loro, che ci hanno esplicitamente autorizzati, continueremo, nei limiti delle nostre possibilità, a tenere vivo il problema. 4000 persone non sono poche, specie se offrono un consenso informato e esponsabile. A tutti il grazie di Pescapnea e dei pescatori in apnea.

 

Ecco come è stata intrapresa la:

Raccolta firme pescApnea

"L'associazione pescApnea chiede la Tua firma per sostenere una petizione che porti ad una revisione delle leggi sulla pesca subacquea e sulla sicurezza in mare dei suoi praticanti.

Attraverso la petizione, pescApnea, chiederà la modifica delle discriminanti norme che regolamentano la nostra attività, con particolare attenzione ad una nuova normativa che riguardi la distanza che le imbarcazioni debbono tenere dalla boa segnasub.

PescApnea avvierà in seguito altre campagne di cui Ti informeremo via internet e sulle riviste specializzate che appoggiano la nostra iniziativa.

Vogliamo che i sub ed i pescasub possano incontrasi e fruire liberamente di questi sport meravigliosi.

PescApnea è un'associazione fondata da pescatori subacquei, apneisti, appassionati di immersioni con ARA e fotosub, esperti conoscitori del mare e dei suoi reali problemi, che intendono agire su due fronti:

1) Fornire all'opinione pubblica un'informazione finalmente corretta sulla pesca subacquea: uno sport il cui impatto ambientale è praticamente nullo e che è stato per troppi anni ingiustamente criminalizzato.
2) Presentare una nuova proposta di legge che preveda la modifica delle attuali inique e discriminanti normative che regolamentano l'attività della pesca subacquea.

Non ti chiediamo soldi o di impegnarti personalmente e non c'è alcuno scopo di lucro alle spalle di questa iniziativa. Siamo solo un gruppo di amanti del mare.

Ti chiediamo solo una firma (nel pieno rispetto della legge sulla privacy) per far sapere a chi fa le leggi che c'è una persona in più che la pensa come noi.

Firma per cambiare la normativa della pescasub !

Trovi il modulo per farlo a fine pagina: scaricalo, stampalo, raccogli le firme ed invialo preferibilmente via FAX al numero: 02-61295112

o via e-mail agli indirizzi:

info@pescapnea.it
mail@pescapnea.it

Chiediamo:
1) L'aumento della distanza minima tra le imbarcazioni e la boa di segnalazione (da 50 metri a 100 metri) e una riduzione delle limitazioni in materia di distanze minime da coste e bagnanti.
2) L'introduzione di una sanzione per le imbarcazioni che non rispettano la distanza dalla boa di segnalazione.
3) Restituire alla pesca subacquea la pari dignità con le altre forme di pesca sportiva e i diritti di accesso alle stesse zone di pesca.

CONTATTACI per qualsiasi informazione!

Scarica QUI il modulo per la raccolta firme,

in formato .doc , 50 KB

in formato .pdf , 40 KB

Scarica qui Acrobat Reader.